Assistenza all'infanzia

ABBIGLIAMENTO ADATTO AI BAMBINI.

Durante l’infanzia.
————–

I neonati sono molto sensibili alle impressioni del freddo; un giusto riguardo, quindi, ad un abbigliamento adeguato del corpo, è imperativo per il loro godimento della salute. Sfortunatamente, nella società è prevalente l’opinione che il tenero bambino abbia naturalmente un grande potere di generare calore e resistere al freddo; e da questo errore popolare sono nati i risultati più fatali. Questa opinione è stata molto rafforzata dal modo insidioso in cui il freddo agisce sul telaio, gli effetti dannosi non essendo sempre manifesti durante o immediatamente dopo la sua applicazione, così che ma troppo spesso il risultato fatale è ricondotto a una fonte sbagliata, o il bambino affonda sotto l’azione di una causa sconosciuta.

ABBIGLIAMENTO ADATTO AI BAMBINI.

Il potere di generare calore negli animali a sangue caldo è al minimo alla nascita e aumenta successivamente fino all’età adulta; gli animali giovani, invece di essere più caldi degli adulti, sono generalmente di un grado o due più freddi e si separano più facilmente dal loro calore; fatti che non possono essere conosciuti troppo in generale


Il potere di
generare calore negli animali a sangue caldo è al minimo alla nascita e aumenta successivamente fino all’età adulta; gli animali giovani, invece di essere più caldi degli adulti, sono generalmente di un grado o due più freddi e si separano più facilmente dal loro calore; fatti che non possono essere conosciuti troppo in generale. Mostrano quanto debba essere assurda la follia di quel sistema di “indurire” la costituzione (a cui si è fatto riferimento prima), che induce il genitore a immergere il tenero e delicato bambino nel bagno freddo in tutte le stagioni dell’anno, e esporlo liberamente al freddo, alle correnti taglienti di un vento di levante, con gli abiti più leggeri.

I principi che dovrebbero guidare un genitore nell’abbigliamento del suo bambino sono i seguenti:

Il materiale e la quantità degli indumenti devono essere tali da preservare una sufficiente proporzione di calore al corpo, regolato quindi dalla stagione dell’anno, e dalla delicatezza o forza della costituzione del neonato


Il materiale e
la quantità degli indumenti devono essere tali da preservare una sufficiente proporzione di calore al corpo, regolato quindi dalla stagione dell’anno, e dalla delicatezza o forza della costituzione del neonato. Nell’effettuare ciò, tuttavia, il genitore deve guardarsi dall’abitudine troppo comune di avvolgere il bambino in innumerevoli pieghe di vestiti caldi, e di tenerlo costantemente confinato in stanze molto calde e vicine; incappando così nell’estremo opposto a quello a cui ho appena accennato: poiché nulla tende così tanto a indebolire la costituzione, a provocare malattie, ea rendere la pelle altamente suscettibile all’impressione del freddo; e così produrre quegli stessi disturbi dai quali è la principale intenzione guardarsi.

Nella loro forma dovrebbero essere disposti in modo da non porre restrizioni ai movimenti liberi di tutte le parti del corpo del bambino; e così sciolto e facile da permettere al sudore insensibile di uscire liberamente, invece di essere confinato e assorbito dai vestiti, e tenuto a contatto con la pelle, finché non dà luogo ad irritazione.

Nella loro qualità dovrebbero essere tali da non irritare la pelle delicata del bambino


Nella loro qualità
dovrebbero essere tali da non irritare la pelle delicata del bambino. Nell’infanzia, quindi, la flanella è un po ‘troppo ruvida, ma è desiderabile quando il bambino cresce, poiché dà uno stimolo delicato alla pelle e mantiene la salute.

Nella sua costruzione l’abito dovrebbe essere così semplice da ammettere di essere indossato rapidamente, poiché il vestirsi è fastidioso per il bambino, lo fa piangere ed eccita tanto l’irritazione mentale quanto è capace di sentire. I perni dovrebbero essere completamente eliminati, poiché il loro uso è pericoloso per l’incuria degli infermieri e anche per i movimenti ordinari del bambino stesso.

L’abbigliamento deve essere cambiato quotidianamente


L’abbigliamento deve essere
cambiato quotidianamente. È estremamente favorevole alla buona salute che venga effettuato un cambio completo dell’abito ogni giorno. Se ciò non viene fatto, il lavaggio, in gran parte, fallirà nel suo oggetto, specialmente nell’assicurare l’assenza di malattie della pelle.

Durante l’infanzia.
—————-

L’abbigliamento del bambino dovrebbe possedere le stesse proprietà di quello dell’infanzia


L’abbigliamento del bambino
dovrebbe possedere le stesse proprietà di quello dell’infanzia. Dovrebbe offrire il dovuto calore, essere di materiali che non irritano la pelle e in modo da non provocare costrizioni innaturali.

In riferimento al dovuto calore, è bene ripetere ancora una volta che l’abbigliamento troppo poco produce spesso gli attacchi più improvvisi di malattia attiva; e che i bambini così esposti con abiti leggeri in un clima così variabile come il nostro sono soggetti frequenti di groppa, e altre pericolose affezioni delle vie aeree e dei polmoni. D’altra parte, non va dimenticato che l’abbigliamento troppo caldo è fonte di malattie, a volte anche delle stesse malattie che originano dall’esposizione al freddo, e spesso rende la montatura più suscettibile alle impressioni del freddo, soprattutto del freddo aria aspirata nei polmoni. Regola l’abbigliamento, quindi, secondo la stagione; riprendere presto l’abito invernale; metterlo da parte tardi; poiché è in primavera e in autunno che le vicissitudini nel nostro clima sono maggiori e le lamentele congestizie e infiammatorie più comuni.

Per quanto riguarda il materiale (come è stato osservato prima), la pelle a questa età porterà la flanella accanto ad essa; e ora non è solo corretto, ma necessario


Per quanto riguarda
il materiale (come è stato osservato prima), la pelle a questa età porterà la flanella accanto ad essa; e ora non è solo corretto, ma necessario. Può essere vantaggiosamente rimandato durante la notte, e il cotone può essere sostituito durante l’estate, la flanella viene ripresa all’inizio dell’autunno. Se per una costituzione molto delicata risulta troppo irritante per la pelle, le calze morbide e fini saranno in generale facilmente sopportate, e contribuiranno notevolmente alla conservazione della salute.

È molto importante che gli abiti del ragazzo siano fatti in modo tale che non vengano poste restrizioni ai movimenti del corpo o degli arti, né pressione dannosa sulla vita o sul petto. Tutti i suoi muscoli dovrebbero avere piena libertà di agire, poiché il loro libero esercizio promuove sia la loro crescita che la loro attività, assicurando così la regolarità e l’efficienza delle varie funzioni alle quali questi muscoli sono asserviti.

Le stesse osservazioni si applicano con uguale forza all’abito della ragazza; e fortunatamente, almeno durante l’infanzia, non si fa distinzione tra i sessi in questa materia


Le stesse osservazioni
si applicano con uguale forza all’abito della ragazza; e fortunatamente, almeno durante l’infanzia, non si fa distinzione tra i sessi in questa materia. Non è così, però, quando la ragazza sta per uscire da questo periodo della vita; viene quindi adottato un sistema di abbigliamento che ha gli effetti più perniciosi sulla sua salute, e lo sviluppo del corpo, l’impiego di tute strette, che impediscono la libera e piena azione degli organi respiratori, essendo solo una delle tante restrizioni e pratiche dannose di cui negli ultimi anni sono così condannati a soffrire così gravemente.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *