Assistenza all'infanzia

ASPETTO DEI DENTI DA LATTE.

La prima serie di denti, o denti da latte come vengono chiamati, sono in numero di venti; di solito appaiono in coppia, e quelli della mascella inferiore generalmente precedono quelli corrispondenti della mascella superiore. Il primo dei denti da latte viene generalmente tagliato intorno al sesto o settimo mese, e l’ultimo dell’insieme in vari periodi dal ventesimo al trentesimo mese. Così l’intero periodo occupato dalla prima dentatura può essere stimato da un anno e mezzo a due anni. Il processo varia, tuttavia, in individui diversi, sia per tutta la sua durata, sia per i periodi e l’ordine in cui i denti fanno la loro comparsa. Non è necessario, tuttavia, aggiungere altro su questo punto.

Il loro sviluppo è un processo naturale. Troppo spesso, tuttavia, è reso doloroso e difficile da errori nella gestione del regime e della salute del bambino, prima dell’arrivo dei denti e durante il processo stesso.

ASPETTO DEI DENTI DA LATTE.

Quindi, principalmente in conseguenza di una gestione sconsiderata, diventa il periodo più critico dell’infanzia


Quindi, principalmente in
conseguenza di una gestione sconsiderata, diventa il periodo più critico dell’infanzia. Non che io creda che l’entità della mortalità ad essa abbastanza riconducibile, sia in alcun modo così grande come è stato affermato; perché è valutato come un sesto di tutti i bambini che lo subiscono. Tuttavia, nessuno dubita che la prima dentizione sia spesso un periodo di grande pericolo per il bambino. Diventa quindi una domanda molto importante per una madre ansiosa e affettuosa, come i pericoli e le difficoltà della dentizione possano essere ridotti in qualsiasi misura o, se possibile, del tutto prevenuti. Alcuni accenni su questo argomento, quindi, possono essere utili. Prenderò in considerazione, in primo luogo, la gestione del bambino, quando la dentizione viene eseguita senza difficoltà; e, in secondo luogo, la gestione del bambino quando è assistito con difficoltà.

La gestione del bambino durante la dentizione è senza difficoltà. ————————————————– ———-

Nel bambino di sana costituzione, che è stato adeguatamente, cioè nutrito naturalmente, solo con il latte di sua madre, i sintomi che accompagnano la dentizione saranno dei più lievi e la gestione del bambino più semplice e facile


Nel bambino di
sana costituzione, che è stato adeguatamente, cioè nutrito naturalmente, solo con il latte di sua madre, i sintomi che accompagnano la dentizione saranno dei più lievi e la gestione del bambino più semplice e facile.

Sintomi: – I sintomi della dentatura naturale (che questo può essere abbastanza chiamato) sono un aumento del flusso di saliva, con gonfiore e calore delle gengive e occasionalmente arrossamento delle guance. Il bambino infila frequentemente le sue dita, o qualsiasi cosa alla sua portata, nella sua bocca. La sua sete è aumentata, e prende il seno più frequentemente, però, dallo stato dolente delle gengive, per periodi più brevi del solito. È nervoso e irrequieto; e improvvisi attacchi di pianto e occasionali a partire dal sonno, con una leggera tendenza al vomito, e persino a una debolezza dell’intestino, non sono rari. Molti di questi sintomi spesso precedono la comparsa del dente di diverse settimane e indicano che quello che viene chiamato “allevamento dei denti” sta avvenendo. In questi casi, i sintomi scompaiono in pochi giorni, per ripresentarsi nuovamente quando il dente si avvicina alla superficie della gengiva.

Trattamento: – La gestione del bambino in questo caso è molto semplice e raramente richiede l’interferenza dell’assistente medico


Trattamento: – La
gestione del bambino in questo caso è molto semplice e raramente richiede l’interferenza dell’assistente medico. Il bambino dovrebbe stare molto all’aria aperta e ben allenato: le viscere dovrebbero essere tenute liberamente aperte con olio di ricino; e sii sempre dolcemente rilassato in questo momento. Si usa spugnature fredde quotidianamente e si asciuga la superficie del corpo con una flanella ruvida quanto la pelle delicata del bambino può sopportare; l’attrito è molto utile. Il seno dovrebbe essere somministrato spesso, ma non per molto tempo; la sete sarà così placata, le gengive mantenute umide e rilassate e la loro irritazione lenita, senza che lo stomaco venga sovraccaricato. La madre deve anche prestare attenzione, in questo momento, alla propria salute e dieta ed evitare qualsiasi cibo o bevanda stimolante.

Dal momento in cui inizia la dentizione, la pressione sulle gengive sarà gradita al bambino, intorpidendo la sensibilità e attenuando il dolore. A questo scopo si usa solitamente il corallo, o un pezzo di radice di iris, o radice di liquirizia raschiata; un anello piatto d’avorio, tuttavia, è molto più sicuro e migliore, poiché non c’è pericolo che venga conficcato negli occhi o nel naso. Anche il leggero attrito delle gengive da parte del dito dell’infermiera è piacevole per il bambino; e, poiché sembra avere qualche effetto nell’alleviare l’irritazione, si può ricorrere frequentemente. In Francia, è molto usanza immergere la radice di liquirizia e altre sostanze nel miele o zucchero a velo; e in Germania, un piccolo sacchetto, contenente una miscela di zucchero e spezie, viene dato al bambino da succhiare, ogni volta che è irritato e si sente a disagio durante la dentizione. L’uso costante, tuttavia, di ingredienti dolci e stimolanti deve recare danno allo stomaco, e rende il loro impiego molto discutibile.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *